L’apicoltura urbana. La nuova tendenza che si è diffusa in tutto il mondo.

Ne parla il TG2 in un servizio all'interno di Costume e Società del 03/04/2017

In sintesi:

Contrariamente di quanto pensiamo le api vivono meglio in città che nelle campagne. Sono allevate per produrre il miele e l'inquinamento cittadino non causa la strage di questi insetti. Lo smog non riesce ad intaccare l'interno del fiore ma si accumula all'esterno. I loro veri nemici sono i pesticidi e fertilizzanti chimici usati in agricoltura che provocano veri e propri spopolamenti delle colonie. Anno nero nel 2016 con un calo del 70% di miele. Per le api sono letali gli agenti chimici spruzzati sulle coltivazioni.

La nuova tendenza in molte parti del mondo è quella di sistemarle con i loro alveari sui tetti cittadini. Parigi, Londra, New York, Berlino.

L' Italia non si è persa l'occasione di cavalcare la tendenza. Per questo noi di Apicolturaurbana.it ti sosterremo con tutto il necessario, dall'attrezzatura alle video guide didattiche fino al forum riservato di supporto.

Quindi, hai un tetto a terrazzo? O un giardino? Se ti stai chiedendo quanto miele una sola arnia può produrre la risposta è fino a 60 Kg all’anno ed il suo gusto è davvero particolare dovuto alla varietà di fiori disponibili sui balconi.

Ti sta a cuore la natura? La tutela delle api è una necessità per la funzione che svolgono nel nostro ecosistema. Secondo dati FAO dalle api dipende il 70% dell'impollinazione delle colture più importanti di frutta e verdura.